Quando emergono le diverse emozioni nei bimbi?

 

A che età inizia a parlare un bimbo? E a camminare? E quando emergono le diverse emozioni?

Molto probabilmente sarai riuscito a rispondere con una certa rapidità alle prime due domande, mentre sulla terza ti sarai bloccato.

Questo accade perché spesso le tappe fondamentali dello sviluppo emotivo di un bambino, sono sconosciute alla maggior parte dei genitori. Se ci pensiamo però, è importante capire come interagire con i bimbi, riguardo la sfera emotiva, nel rispetto delle loro possibilità e competenze. Inoltre la capacità di saper identificare le emozioni, esprimerle e regolarle, ha un ruolo fondamentale in uno sviluppo psicologico sano.

Come poter aiutare i bimbi ad acquisire queste abilità? Iniziate nominando le emozioni, infatti dare un nome a ciò che si sente è il primo passo per capire cosa ci sta succedendo e regolare poi l’emozione che stiamo provando. Può capitare ad esempio di confondere la tristezza con la fame e ciò può indurre il bambino a cercare consolazione nel cibo, invece che nel rapporto con se stesso e con gli altri.

È importante poi che il genitore riconosca quello che sta provando il figlio, per insegnargli ad accettare quello che sente, senza etichettare un’emozione come negativa. Se un bimbo ad esempio si arrabbia molto, non ditegli che non dovrebbe essere arrabbiato, ma aiutatelo ad esprimere quello che sta provando in un modo che sia funzionale e non di ostacolo alla situazione in cui si trova.Non fate pensare ai bambini che ci sono emozioni che non vanno vissute, ma lasciategli vivere anche quelle più spiacevoli: anche loro hanno una funzione e possono essere tollerate.

Cos’altro può essere utile per agevolare un buono sviluppo emotivo in un bimbo? Conversare sulle emozioni.
Uno studio condotto dall’Università di Milano-Bicocca, ha riportato tra i tanti risultati come l ’uso di una conversazione centrata sulle emozioni in piccolo gruppo e già all’asilo nido, favorisca l’assunzione del punto di vista dell’altro, la consapevolezza delle differenze individuali e il collegamento da parte dei bambini tra mondo interno non visibile e azioni concrete e visibili.

  • Sroufe, L. A. (2000). Lo sviluppo delle emozioni. Milano, Raffaello Cortina. 
  • Saarni, C. (1999) .The development of emotional competence. New York, Guilford Press.
  • Grazzani Gavazzi, I., Ornaghi, V., Antoniotti, C. (2011). La competenza emotiva dei bambini. Proposte psicoeducative per le scuole dell’infanzia e primaria. Erickson.
  • Agliati A., Grazzani I., Ornaghi V. (2015). La socializzazione emotiva nei contesti educativi per l’infanzia. Conversare sulle emozioni al nido. Edizioni Junior
  • Ornaghi, V.,  Brockmeier, J.,  Grazzani. I. (2013). Enhancing social cognition by training children in emotion understanding: A primary school study. Journal of Experimental Child Psychology, DOI:10.1016/j.jecp.2013.10.005